Contattaci su Whatsapp

Il servizio WhatsApp è attivo dalle ore 09:30 alle 18:30.

Seleziona la sede da contattare, aggiungila alla tua rubrica e scrivici su WhatsApp. Sarai ricontattato al più presto.



Inizia a chattare 3274667768
11
Dic
2016

Figli di sesso opposto: come arredare la cameretta?

 

Come arredare la cameretta per bambini di sesso opposto.

Di certo non è semplice crescere due figli di sesso opposto, né tanto meno lo è per loro condividere gli spazi. Per risolvere l’annosa questione dei colori e delle decorazioni da scegliere, è necessario considerare sia le dimensioni della stanza e i suoi punti luce, sia la differenza d’età tra i bambini e il loro carattere. Senza dubbio la prima regola da seguire è la divisione degli ambienti, tenendo conto del fatto che ogni bambino avrà bisogno di un suo spazio personale dove non solo dormire, ma anche crescere e giocare. Quindi la regola fondamentale è: letti separati. Se possibile, sarebbe meglio distinguere anche le zone studio e i luoghi in cui si ripongono i giocattoli.

 

Una soluzione spesso adottata è quella di arredare le due pareti opposte come se fossero proprio due camerette diverse. In questo modo, ogni bambino si sentirà libero ed indipendente nella “sua parte” senza la necessità di inserire divisori permanenti, che potrebbero anche complicare la distribuzione dell’illuminazione (ad esempio, se c’è una sola finestra centrale alla stanza).

 

Se invece non è possibile adottare questa soluzione, si può giocare con i colori, sia della struttura stessa che delle pareti, e con i complementi d’arredo. Vi accorgerete che semplicemente usando due copriletti diversi l’intero ambiente cambia. Quando lo spazio lo permette, si possono dipingere le pareti di colori diversi ed arredare con elementi caratterizzanti: cuori rosa da un lato, nuvole azzurre dall’altro. Le carte da parati sono una valida soluzione per cambiare in un attimo l’aspetto di una stanza; inoltre, definiscono meglio gli spazi, necessità fondamentale di cui abbiamo parlato all’inizio.

Volendo invece mantenersi sui colori neutri e contemporaneamente scegliere una cameretta che duri nel tempo e non sia troppo puerile, il legno combinato ai colori pastello è la soluzione più adatta.

Hai trovato utili i nostri consigli? Aspettiamo i tuoi commenti. Seguici anche sulla pagina Facebook.